Carmelina CaraccioDi / Pubblicato 1 anno fa in Aumenta il tuo business, Social Media Marketing.

FacebookTwitterGoogle+LinkedInEmail
instagram-caption

 

Parlando di Instagram nei precedenti articoli, abbiamo più volte detto come il “potere” principale di questo social network sia dato dalle immagini.

Tuttavia pur essendo parte fondamentale e punto forte, l’immagine non è la sola ad avere una grande importanza.

Le didascalie di Instagram seguono di importanza o è ancor meglio dire che, immagine e didascalia si rafforzano a vicenda.

Se l’immagine che scegli è di impatto, sicuramente il tuo fan sarà portato a leggere la didascalia così come una didascalia ben strutturata rafforza il messaggio che vuoi comunicare con l’immagine scelta.

Prima raccomandazione da fare è: no alle didascalie troppo lunghe.

Altra raccomandazione è quella di applicare la regola delle 5 W. La regola delle 5 W è quella checklist usata nello stile giornalistico anglosassone che permette di raccontate una notizia con i suoi cinque aspetti fondamentali:

Who (chi), What (che cosa), When (quando), Where (dove), Why (perché)

 

Come scrivere una Didascalia su Instagram?

Riassumendo per punti possiamo evidenziare le seguenti linee guida utili a rendere interessanti le didascalie delle tue foto:

  1. Utilizza uno stile che ti distingua, per esempio assegnando sempre un titolo (più o meno artistico) alla tua foto. Evidenzia il titolo con l’uso originale di elementi grafici (per esempio mettendolo tra parentesi quadrate o tra due asterischi). Stile significa anche curare forma, grammatica e punteggiatura di quanto scrivi. Si all’uso dell’Inglese.
  2. Cerca di applicare se possibile la regola delle 5 W che abbiamo visto prima, ma non forzare la mano se questo dovesse trasformare la tua didascalia in un poema. Ricorda che Instagram è fruizione istantanea di immagini e gli utenti spesso non si soffermano a leggere le didascalie e i commenti.
  3. Evita in ogni modo di applicare troppi hashtag nella descrizione. Troppi hashtag fanno molta confusione e contribuiscono a scoraggiare i tuoi follower che eviteranno così di leggere eventuali importanti informazioni. Si agli hashtag, ma che siano coerenti all’immagine scelta e non esagerati.
Scopri come il nostro programma fedeltà può far crescere il tuo business