Chiara UrsinoDi / Pubblicato 4 anni fa in Social Media Marketing.

FacebookTwitterGoogle+LinkedInEmail

Facebook rappresenta un luogo di interazione e condivisione nel quale la maggior parte degli esercenti delle piccole e medie imprese (PMI) decidono di raccontare le proprie storie, costruendo così un’importante vetrina per l’attività commerciale. Facebook permette, infatti, alle aziende, grazie alle sue pagine, di condividere le proprie notizie e di connettersi con gli utenti. La fanpage di Facebook è un potente strumento di social media marketing e la sua gestione necessita un continuo aggiornamento, la produzione di contenuti originali che piacciano ai propri fan in modo da poter riscontrare i tanto attesi risultati delle azioni di engagement. L’engagement – il coinvolgimento – è l’insieme di azioni degli utenti che dimostrano il loro interesse nei confronti dei post, creando in questo modo una fiducia tale che l’utente arriverà a consigliare il brand ai propri amici, attivando il passaparola. Il primo obiettivo di una fan page è quindi quello di creare engagement.

Come si mettono in pratica le azioni di engagement?

Presentiamo di seguito alcuni semplici consigli:

  1. Coinvolgere gli utenti nella condivisione dei diversi post e nella vita della fanpage, ad esempio con brevi commenti o sondaggi sporadici che permettano di indagare sul pensiero dei clienti.
  2. Inserire un link alla fanpage nel proprio sito web ed in tutti gli altri social media e viceversa.
  3. Pubblicare contenuti interessanti e utili per il proprio pubblico (target).
  4. Alternare la sponsorizzazione delle offerte/servizi con post “funny”, corredati da immagini divertenti e suggestive. Questi post rappresentano un punto fondamentale per la crescita delle pagine Facebook, come dimostra una recente ricerca “HubSpot” la quale segnala che i post corredati da foto ricevono l’incremento del 53% di “Mi Piace”  e del 104% di commenti poiché attirano l’attenzione degli utenti.

    insights facebook spotonway

  5. Non intasare la home dei propri utenti con i post della propria attività commerciale, uno o due al giorno possono essere sufficienti!
  6. Interagire in modo amichevole e non formale. Ricordate che Facebook è un social dove si costruiscono relazioni sociali; è quindi importante essere informali nella condivisione dei post, considerando che la vendita avverrà secondariamente, attraverso il lavoro di fidelizzazione che si sta portando avanti grazie alla pagina.
  7. Rispondere in tempo (entro 24 ore) ai commenti degli utenti – positivi o negativi – in modo da farli sentire parte della vostra community.
  8. Pubblicare al momento giusto i post, controllando gli Insights della pagina Facebook sotto la voce “post”. È stato dimostrato che gli utenti aprono quotidianamente Facebook quando cominciano a lavorare, poco prima e appena termina la pausa.

Come fare a scoprire i gusti e le esigenze del proprio target? I dati di Insights di Facebook offrono un importante strumento che permette di conoscere i bisogni di chi segue la pagina, studiando così il target.

Ricordiamo che una delle regole fondamentali all’interno della gestione delle pagine Facebook evidenzia di mantenere costantemente viva la propria pagina, coinvolgendo gli utenti in maniera attiva.

 

Scopri come il nostro programma fedeltà può far crescere il tuo business