Carmelina CaraccioDi / Pubblicato 2 anni fa in Aumenta il tuo business, Social Media Marketing.

FacebookTwitterGoogle+LinkedInEmail

 app-do-instagram-exibido-em-smartphone

 

Nel precedente articolo abbiamo iniziato a parlare di Instagram e delle sue potenzialità per la tua Azienda.

Ricapitolando:dopo aver definito gli obiettivi che vuoi raggiungere attraverso Instagram, devi passare all’ottimizzazione del tuo profilo (come detto nell’articolo precedente).

Passo successivo, sul quale ci soffermeremo in questo articolo, è definire un piano editoriale preciso ed efficace.

Prima di pensare al contenuto visuale, allo stile e al design, è utile definire una visione di insieme sul messaggio che vuoi veicolare e sugli argomenti che vuoi trattare. Alcune aziende si focalizzano sul loro prodotto, altre sulle esigenze della clientela. Non esiste una regola precisa da seguire, tutto dipende dal contesto. L’importante è creare contenuti che siano in grado di interessare e coinvolgere i tuoi clienti (follower) e che ti permettano di raggiungere i tuoi obiettivi. Per questo il punto di partenza deve essere quello di costruire dei pilastri su cui, poi, sviluppare i contenuti.

 

Ecco i 5 passi fondamentali per un piano editoriale efficace

Una volta definiti i temi (che però possono sempre essere rivisti nel tempo) è il momento di definire un contenuto editoriale. In questo modo dovresti riuscire a definire lo stile e il design dei tuoi post e la frequenza con cui pubblicare i contenuti.

Per avere un profilo su Instagram coerente e in grado di veicolare il giusto messaggio è importante seguire uno stile ben preciso che rispecchi quello degli altri canali che utilizzi. I punti chiavi su cui focalizzarsi sono:

  1. La composizione. Fa riferimento al posizionamento degli elementi all’interno dei contenuti visuali e, più in generale, alla struttura della foto o del video. Se non sei un fotografo esperto, può essere utile definire alcune regole riguardanti lo sfondo, il focus principale del contenuto e lo spazio necessario per il testo nella parte alta o bassa dell’immagine.
  2. Scelta dei colori. Utilizzando sempre la stessa gamma di colori crei un senso di coerenza e di riconoscimento. Attenzione! Definire una serie di tonalità da utilizzare non significa privarsi della possibilità di utilizzare altri colori, ma ti aiuterà a dare un tocco familiare ai tuoi contenuti. Una buona idea è quella di scegliere una gamma di colori in linea con quella utilizzata sui tuoi altri canali di comunicazione. In questo modo gli utenti riconosceranno con più facilità la tua azienda e, di conseguenza, il tuo marchio.
  3. Filtri. Questi strumenti possono aiutarti a migliorare le foto se la fotografia non è il tuo forte. I filtri possono cambiare il look delle tue foto e dei tuoi video, per questo è importante scegliere di utilizzare solamente alcuni di essi (quelli più in linea con il tuo messaggio) per non creare confusione nell’utente. Utilizzare un filtro diverso per ogni post crea confusione e disorientamento nei tuoi follower che non riconosceranno più con facilità i tuoi post.
  4. Didascalie. Instagram mette a disposizione uno spazio più che adeguato per le descrizioni delle immagini. Superato questo limite il testo verrà troncato. Questo spazio ti permette di differenziare ulteriormente i tuoi contenuti e di portarli ad un livello superiore. Esistono vari modi per utilizzare questo spazio. Alcuni lo utilizzano per una micro-descrizione, altri lo usano per inserire un breve titolo accattivante o per porre domande agli utenti. Le possibilità sono infinite. L’importante è assicurarsi sempre di mantenere una certa coerenza.
  5. Hashtag. Sono diventati lo strumento più utilizzato sui social network per categorizzare i contenuti prodotti e postati. Su Instagram gli hashtag permettono agli utenti di scoprire nuovi contenuti e account da seguire. Se vuoi evitare di inserire troppi hashatag nella didascalia dedicata alla descrizione, un buon metodo è quello di inserirli nei commenti. Eseguendo un’analisi degli hashtag più utilizzati dai tuoi utenti potrai assicurarti di raggiungere un pubblico più ampio. Gli hashtag sono estremamente importanti e non per una questione di moda del periodo, ma perchè essi forniscono un meccanismo grazie al quale gli utenti di Instagram possono navigare rapidamente lungo degli argomenti di interesse.

 

Qual è la giusta frequenza per postare su Instagram?

La frequenza con cui si postano i contenuti può aiutare il tuo pubblico a capire quando aspettarsi nuovi contenuti dalla tua azienda. Mantenere una programmazione costante ti permette di massimizzare il coinvolgimento.

Per generare una crescita costante il nostro consiglio è quello di postare in diversi orari della giornata almeno 3 volte a settimana e osservare quale di questi è più apprezzato e quale meglio si adatta alla tua realtà e alle esigenze del tuo pubblico.

A che ora postare?

È importante postare negli intervalli di tempo in cui il tuo target è più presente su Instagram per ottenere maggiore coinvolgimento. Anche in tal caso non esistono delle vere e proprie regole. È necessario osservare attentamente i tuoi clienti e capire in che momento della giornata interagiscono maggiormente con i tuoi post.

 

Questo è tutto ciò che bisogna tenere in mente per strutturare su Instagram un piano editoriale efficace ed efficiente.

Nell’ultima parte dedicata ad Instagram, vi forniremo alcuni accorgimenti per migliorare ulteriormente il coinvolgimento dei tuoi clienti e il successo della tua pagina Instagram.

 

 

 

 

Scopri come il nostro programma fedeltà può far crescere il tuo business