Carmelina CaraccioDi / Pubblicato 1 anno fa in Aumenta il tuo business.

FacebookTwitterGoogle+LinkedInEmail
sow_blog_passaparola

 

Quando entriamo in un negozio, vorremmo sempre sapere chi ci lavora, che tipo di prodotti/servizi offre, se ha ciò che cerchiamo, se è affidabile. E allo stesso tempo, tutti noi siamo abituati a condividere le nostre opinioni sulle esperienze d’acquisto che abbiamo vissuto, consigliandole o scoraggiandole, cercando in ogni caso di indirizzare con suggerimenti utili amici e cari.

La forza dei consigli e delle opinioni delle persone che rientrano nelle nostre cerchie sociali sta proprio nella maggiore credibilità che essi hanno rispetto ad altre forme di comunicazione commerciali, come la pubblicità, le quali vengono spesso viste come poco credibili e ingannevoli. In altri termini il passaparola, o Worth of Mouth come lo definiscono gli anglosassoni, è a tutti gli effetti lo strumento di comunicazione più potente che esista, non costa nulla e ha un peso davvero consistente sulle decisioni delle persone: se è positivo può diventare una potente arma di conquista, se, viceversa, è negativo, si pone come forte deterrente che può solo allontanare i clienti, abituali e non.

Secondo una ricerca scientifica effettuata da trnd AG, ifwom e l’Università Europea Viadrina, affiancando la pubblicità su carta stampata al marketing passaparola, l’efficacia del messaggio sull’intenzione d’acquisto aumenta del 259%, e i risultati sono visibili anche nel caso di TV (+122%), pubblicità online (+302%) e social media (+91%).

Stimola il passaparola e fidelizza i tuoi clienti

Per ottenere il ‘buzz’ però, ovvero quel brusio, quel ronzio di sottofondo che si crea attorno ad un’attività o un brand, è fondamentale che le aspettative del cliente non siano solo attese, ma addirittura superate! L’esercente che vuole essere sulla bocca di tutti, in termini positivi, deve differenziarsi dagli altri, sorprendere il cliente e rendere speciale la sua esperienza d’acquisto, tanto da ancorarla saldamente alla sua memoria.

Identificare le aspettative dei propri clienti e i modi in cui si possono soddisfare e superare, è quindi il primo passo da compiere. In secondo luogo, è importante capire su quali target di clienti concentrarsi, per comprendere quali di essi possono parlare bene dell’azienda, agendo da catalizzatori del ‘buzz’ positivo.

La scelta, per qualsiasi tipo di attività, non può che ricadere sui clienti fedeli, i quali acquistano ripetutamente perché credono fermamente nell’operato di un’azienda e ritengono che il suo prodotto o servizio risolva adeguatamente i loro bisogni. È necessario sostenere e premiare le loro attività, infondendo in loro la convinzione di essere dei veri e propri Clienti Vip, e prestare attenzione alle loro richieste, ai loro suggerimenti e ai loro cambiamenti nello stile di consumo.

Insomma, un cliente fedele è il miglior ambasciatore che un business possa desiderare! Se apprezza i servizi di un centro benessere, se gradisce il menù di un ristorante o è colpito dalla gentilezza del personale, ricorderà questa esperienza nel tempo, certamente vorrà ripeterla, e non terrà per sé il suo giudizio, ma lo diffonderà, attirando nuovi clienti!

Scopri come il nostro programma fedeltà può far crescere il tuo business